Archivi categoria: Musicoterapia

H.B.W.M.® Hypnotic Brain Waves Modulation

Emanuele Oscar Crestani

IMMAGINI IN TRASFORMAZIONE

Prospettive in psicologia clinica e medicina psicosomatica

H.B.W.M.® Hypnotic Brain Waves Modulation

Tale metodo di trattamento, impiegato dagli psicoterapeuti del CIMP, è caratterizzato da una peculiare combinazione di elementi “classici”, derivanti quindi dall’approccio tradizionale all’ipnosi, con il ricorso alla somministrazione di frequenze sonore modulate. Tale metodo, da noi creato e denominato H.B.W.M® (Hypnotic Brain Waves Modulation)[1] sfrutta la tecnica binaurale, già citata, per produrre suoni che possano indurre l’encefalo del paziente a sintonizzarsi con essi (secondo il principio della risonanza) modulando però le frequenze in modo specifico: esse infatti vengono modulate in funzione del progredire della seduta. Avremo così, che per la fase iniziale e per tutta la durata dell’induzione, le frequenze della sorgente sonora rientreranno nell’ambito delle onde Alpha, poi gradualmente rallenteranno nella fase di approfondimento, entrando nel range delle frequenze Theta, e quindi, per finire, torneranno, sempre con gradualità, nel range delle Alpha. In tal modo il soggetto viene “agganciato” e poi accompagnato per tutta la seduta, sino alla ripresa della piena vigilanza.

Esponiamo di seguito alcuni esempi di percorsi immaginativi messi a punto per il trattamento con la H.B.W.M.® .

[1] Il metodo H.B.W.M.® è stato creato dall’autore di questo libro insieme al compositore, musicista e musicoterapista Valerio Frizzo.

Incontro di ascolto Musicale

Incontro di Ascolto Musicale

Parlare di Ascolto musicale significa innanzitutto proporre alla persona una modalità di approccio dove la musica, o più in generale il suono, diviene mediatore della comunicazione, con il fine prioritario di stabilire un contatto emozionale con la stessa. L’impiego di un codice alternativo a quello verbale, nel rispetto dell’ Identità Sonora Individuale consente infatti di aprire dei canali di comunicazione più diretti: una finestra che accede al mondo interno della persona senza troppi filtri.

La musicoterapia viene utilizzata per diverse problematiche come prevenzione, riabilitazione e sostegno al fine di ottenere una maggiore integrazione sia a livello intrapersonale, che interpersonale, e per raggiungere un migliore equilibrio e una maggiore armonia psico-fisica.

Il M° Valerio Frizzo, musicista, compositore e studioso di Musicoterapia, ne propone un modello che valorizza sia l’elemento relazionale che quello più specificatamente musicale.